• Edizioni di altri A.A.:
  • 2022/2023

  • Lingua Insegnamento:
    ITALIANO 
  • Testi di riferimento:
    Saranno indicati dalla docente prima dell'inizio delle lezioni. 
  • Obiettivi formativi:
    Il corso contribuisce al raggiungimento degli obiettivi formativi del Corso di laurea, proponendosi di fornire le competenze necessarie per approfondire le problematiche relative alla prevenzione del crimine. Intende, inoltre, sviluppare la capacità di riflessione e di discussione critica su temi legati al crimine e alla sicurezza in un’ottica interdisciplinare e comparata. 
  • Prerequisiti:
    Nessuno 
  • Metodi didattici:
    Lezioni frontali e partecipate con il supporto di documenti di approfondimento, studi di caso, seminari, laboratori. 
  • Modalità di verifica dell'apprendimento:
    Colloquio orale e attribuzione di un voto finale espresso in trentesimi. 
  • Sostenibilità:
    Il corso non affronta tematiche legate alla sostenibilità 
  • Altre Informazioni:
    E-mail: t.rossi@unich.it 

L’insegnamento è articolato in due moduli.
Il primo modulo, di carattere introduttivo, verterà su origini e sviluppi dell’antropologia criminale in Italia e in vari paesi, in prospettiva comparata.
Il secondo modulo, di carattere monografico, approfondirà alcuni aspetti attraverso i quali comprendere come l’approccio antropologico possa contribuire all’interpretazione dei fenomeni criminali e analizzerà il rapporto tra crimine, cultura e pratiche sociali in contesti europei ed extraeuropei anche attraverso l’analisi di casi studio e ricerche etnografiche. In particolare verranno analizzati:

- i concetti di rischio e pericolo; male e malvagità; insicurezza e vulnerabilità;
- i “reati culturalmente motivati”;
- l'antropologia criminale al femminile;
- il contributo dell’antropologia forense

L’insegnamento è articolato in due moduli.
Il primo modulo, di carattere introduttivo, verterà su origini e sviluppi dell’antropologia criminale in Italia e in vari paesi, in prospettiva comparata.
Il secondo modulo, di carattere monografico, approfondirà alcuni aspetti attraverso i quali comprendere come l’approccio antropologico possa contribuire all’interpretazione dei fenomeni criminali e analizzerà il rapporto tra crimine, cultura e pratiche sociali in contesti europei ed extraeuropei anche attraverso l’analisi di casi studio e ricerche etnografiche. In particolare verranno analizzati:

- i concetti di rischio e pericolo; male e malvagità; insicurezza e vulnerabilità;
- i “reati culturalmente motivati”;
- l'antropologia criminale al femminile;
- il contributo dell’antropologia forense

Avvisi

Nessun avviso in evidenza

Documenti

Nessun documento in evidenza

Scopri cosa vuol dire essere dell'Ud'A

SEDE DI CHIETI
Via dei Vestini,31
Centralino 0871.3551

SEDE DI PESCARA
Viale Pindaro,42
Centralino 085.45371

email: info@unich.it
PEC: ateneo@pec.unich.it
Partita IVA 01335970693

icona Facebook   icona Twitter

icona Youtube   icona Instagram